• lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
  • lasoldanella.org
PDF Stampa E-mail

BECCO DI FILADONNA

DEL 9 GIUGNO 2019

Partecipanti:

Totali 18 di cui 17 soci.

Dopo un inizio stagione non proprio metereologicamente favorevole, anche questa domenica ci ha regalato una giornata, anche se solo parzialmente, soleggiata. Ad essere sinceri, però, la leggera velatura che ci ha accompagnato per quasi tutta la giornata è stata una fortuna, visto che dal rifugio fino alla vetta e per buona parte della discesa non c’erano alberi, e in caso di cielo limpido ci saremmo cucinati per bene. Partiti nei pressi del passo della Fricca, il sentiero, con la sua pendenza, mette subito a dura prova i partecipanti che procedono in religioso silenzio. In breve, giungiamo al rifugio Casarota, e dopo una meritata sosta e un saluto ai simpatici alpaca, riprendiamo il cammino verso la nostra meta in mezzo ad un deserto di sassi e arbusti rinsecchiti a causa di un incendio che ha devastato il versante della montagna. Raggiunto il Bus de le Zole una piacevole sorpresa, gran parte della neve trovata nella prova una settimana prima, si è sciolta, agevolando così la salita prima alla vetta del Becco di Filadonna, poi alla croce panoramica, posta qualche metro più in basso, dove sosteremo per il pranzo. Dopo il lauto pranzo, con tanto di dolcetto finale offerto da Moreno, e le foto di rito, iniziamo la discesa, anche qui facilitata dallo scioglimento della neve, dapprima con pendenza moderata poi, dopo una breve risalita, su sentiero decisamente ripido e impegnativo. Grazie all’ottimo allenamento dei Soldanelli, che non si fanno mai scoraggiare dalle difficoltà, arriviamo al termine della gita con largo anticipo sull’orario previsto. Che altro dire, noi capigita come sempre speriamo che l’escursione sia piaciuta a tutti, non ci siano stati problemi e ci auguriamo di aver condotto il gruppo in maniera ottimale. Grazie della compagnia, un caloroso saluto a tutti e arrivederci alla prossima uscita.

Enrico & Ennio